STOP al massacro di oratine in provincia di Bari!

Ogni estate assistiamo inermi all'uccisione di pesci sotto misura da parte di pescatori dilettanti che portano a casa tutto, dal cefalo al ghiozzo, dalla spigoletta di 5 cm all'orata appena nata. La disapprovazione di questi gesti si nota spesso su internet, i commenti viaggiano all'unisono verso la condanna di gesti che non hanno nulla a vedere con la sportività in pesca. Noi di Pescanet vorremmo fare di più. Abbiamo scelto di impegnarci per un cambio di rotta in positivo, perchè crediamo che educare chi sbaglia sia l'azione più giusta da fare in ogni contesto.


campagna di comunicazione promossa dall'Associazione Pescanet


L'uccisione di pesci così piccoli è un crimine all'ordine del giorno in provincia di Bari e dintorni. Le orate sotto la misura minima consentita per la soppressione ( 20 cm per legge ) sono letteralmente massacrate ed uccise senza pietà da pescatori dall'animo brutale, che non conoscono affatto il mare e le sue regole. La scusa più comune che giustifica la carneficina è l'interesse culinario, perchè anche i pescetti "fanno zuppa, fanno ciambotto". Questa gente dovrebbe vergognarsi perchè depaupera una parte dell'ecosistema marino e non garantisce la giusta crescita a piccoli pesci destinati a raggiungere dimensioni maggiori. Tutti i pescatori col cuore d'oro dovrebbero rimboccarsi le maniche e spiegare in prima persona che le orate sotto i 20 centimetri devono essere prontamente rilasciate, con la massima cura possibile!!!

L'Associazione Pescanet è pronta a distribuire presso i Pescanet Shop Convenzionati materiali informativi di questo tipo. Se vuoi contribuire alla salvaguardia del mare, condividi questo link e promuovilo tra i tuoi amici.

Assieme possiamo fare grandi cose!

Grazie per l'attenzione

Marco de Biase
Presidente Associazione Pescanet

Altre informazioni utili:

Marco de Biase

Marco de Biase

Direttore di Pescanet e di Pescare in Trentino. Classe 1983, vive da diversi anni nel Nord Italia occupandosi di marketing digitale. Dopo una lunga esperienza nelle acque pugliesi dell'Adriatico, frequenta da tempo le acque dolci in Trentino, Veneto e Lombardia. È un pescatore esperto, audace, amante delle sfide. Comunica attraverso la scrittura, la fotografia e i social network seguiti da più di ventimila fan tra Facebook e Instagram. È inoltre autore di due romanzi d'amore e pesca, oltre ad essere poliedrico collaboratore di riviste cartacee, aziende e blog di settore.

Itinerari consigliati

I migliori itinerari dall'archivio di Pescanet