Tubertini AP Power

Parlare di attrezzatura giusta per la pesca spinning non è semplice nel senso che è una tecnica che include un più largo range di tipologie di pesca: eging, light game, popping, off shore solo per citarne alcune.

Quindi per scegliere gli strumenti giusti occorre dapprima ristringere il cerchio alla tecnica di riferimento e poi guardare alle caratteristiche dell’ambiente dove si eserciterà l’azione di pesca, senza escludere di certo, i gusti e le esigenze prettamente personali.

Più precisamente, nella rubrica del giorno vogliamo porgere uno sguardo più approfondito al ruolo dei mulinelli spinning.

È una tecnica di pesca che mette a dura prova gli strumenti adoperati, vuoi per il continuo stress a cui sono sottoposti, vuoi per la gestione degli artificiali. È dunque fondamentale affidarsi a mulinelli di qualità, dotati di tecnologie innovative e di ingranaggi ben fluidi per assicurare il perfetto scorrimento del filo.

Per quanto riguarda il recupero occorre che vada dal medio al veloce in modo che la canna mantenga perfettamente il contatto con l’esca nella fase di discesa.

In commercio possiamo ammirare una selezione infinita di mulinelli progettati per lo spinning.

 

Ma ci teniamo a spendere una parola sul Tubertini AP Power, un mulinello che in un’estetica completamente innovativa, racchiude una potenza ed un’energia perfette per lo spinning pesante o per tutte quelle tecniche dove resistenza e affidabilità sono imperative.

Nasce da una stretta collaborazione tra Ryobi e Tubertini ed il risultato è semplicemente mozzafiato!

Rispetto ai modelli analoghi, si vede privare della leva anti-reverse, ritenuta dai suoi progettatori, un ingombro e un peso superfluo: ciò per alleggerire la lotta contro i pesci più ardui. Ed in più, sempre allo stesso scopo, vede aumentare la dimensione degli ingranaggi.

Una pratica manovella ergonomica color arancione contrasta il corpo compatto color azzurro cielo e ne completa l’eccellenza sia in termini tecnici che prettamente estetici.

Mettetelo alla prova, non ve ne pentirete!

Marco de Biase

Marco de Biase

Direttore di Pescanet e di Pescare in Trentino.it . Classe 1983, coniugato, pugliese d'origine ma vive a Trento. Nella vita si occupa di Digital Marketing al servizio di un'importante società di marketing e comunicazione trentina. Dopo una lunga esperienza in mare, adesso frequenta le acque dolci del Trentino e dintorni, divulgando la pesca a spinning, al colpo, il ledgering e la trota lago. È un pescatore e fotografo poliedrico, ambizioso, audace, amante delle sfide. Vanta collaborazioni passate con le riviste "I Segreti dei Pescatori", Pescare, il Pescatore d'Acqua dolce e Pescareonline.