Monofili Caperlan per il feeder fishing
facebook
instagram
twitter
youtube
GIU
11

Monofili Caperlan per il feeder fishing

Parlare di ledgering o feeder fishing, che dir si voglia, spesso equivale a menzionare pasturatori, pellet, pasture, canne, mulinelli. Molte aziende hanno focalizzato l’attenzione su questo tipo di prodotti, ma sovente dimentichiamo la presenza di linee specifiche di monofili, che rappresentano  il perno fondamentale che connette il pescatore con la sua preda. La Caperlan, marchio distribuito da Decathlon Italia, ha ideato e realizzato una linea ad hoc per il feeder fishing, che ho recentemente provato durante una battuta di pesca in un carpodromo altoatesino, ricco di carpe di medie dimensioni.

 

Caperlan Green Smoke – Braid Dyneema 4x. Il primo prodotto a destare la mia curiosità è stat Braid Dyneema 4X in colorazione verde scuro, un trecciato in una pratica confezione da 300 metri dello 0,16. Si presenta come un monofilo ideale per essere caricato nel mulinello ma, soprattutto, viene subito all’occhio la capacità di carico: ben 9,25 kg per lo 0,16! Insomma, un monofilo concepito per le battute di pesca a pesci grossi con un vantaggio in più. Anziché imbobinare diametri più alti, il Braid Dyneema 4x consente comunque di riempire il mulinello, pescando più sottile, evitando nylon più “doppi”, che garantiscono la stessa capacità di carico. Scopri di più sul sito di Decathlon!

 

Caperlan Braid 8x – Grey. Se il mulinello ospita un trecciato, è lecito impiegare un trecciato anche come terminale. Caperlan soddisfa questa esigenza proponendo il Braid 8X , in versione grigia, con una confezione da 130 metri, vocata sicuramente per l’impiego come terminale per grossi pesci, senza dover necessariamente ricorrere a monofili dal diametro sostenuto oppure come monofilo da mulinello dotato di bobina a bassa capacità.  La treccia è realizzata anch’essa in Dyneema, ovvero fibra di polietilene ultra-resistente. Al fine di garantire una maggiore scorrevolezza sugli anelli, è stato applicato un rivestimento di fluoropolimero. Acquistalo su Caperlan.it!

 

Caperlan Line Resist – Green. Se siete amanti del classico nylon, oppure preferite la pastosità del monofilo alla rigidità del trecciato, potete contare su un valido alleato. Il Caperlan Line Resist, in versione green, è un ottimo nylon da mulinello, confezionato in bobine da 150 metri, che concilia perfettamente le esigenze del ledgering. Il suo colore, una sorta di verdone con riflessi argentati, è perfetto per la pesca in carpodromo o, perché no, anche in fiume o in canale. Inoltre la resistenza dichiarata e l’assenza di memoria, fanno sì che il Line Resist si conquisti una notevole affidabilità in una disciplina che, spesso, è fatta di continui lanci e recuperi, con pesce di taglia che stressa il monofilo. L’ ho imbobinato su due mulinelli, sia nel diametro da 0,22 che da 0,20. Ho pescato con method feeder da 30 e 20 grammi, entrambi colmi di pellet, lanciati sia nel sottoriva che ad una certa distanza. In nessun caso il Line Resist ha ceduto. Anzi, proseguendo il test in fase di recupero, non si notano fastidiosi “ricciolini” sulla lenza madre, segno che nonostante le fughe del pesce, il nylon di Caperlan non accusa il colpo e resta nella stessa condizione di quando è stato imbobinato. Compralo su Caperlan.it!

 

Caperlan 100% fluorocarbon.  Può capitare di pescare in acque cristalline, cave o fiume, non importa. Quando l’acqua è verde smeraldo, il pesce ne sa una più del diavolo. L’unico modo per ingolosirlo è presentare un boccone su un terminale invisibile, in modo che abbocchi senza particolare diffidenza. Caperlan ha pensato anche a queste situazioni, sempre ricorrenti per chi pesca a fedeer in ambienti acquatici molto differenti. È nato 100% Fluorocarbon, un monofilo prodotto in Giappone, con diametri e carichi di rottura reali (Standard Effta), da utilizzare con prede smaliziate in acque fredde o in condizione di forte luce. Nulla vieta di pescare col 100% Fluorocarbon anche in mare, dove l’invisibilità è fondamentale. Scopri la linea completa su Caperlan.it!

 

Esperienza di pesca con i prodotti Caperlan. Lo spot è sempre lo stesso, sia perchè ne sono particolarmente affezionato, sia perchè le carpe del laghetto di Salorno in Alto Adige sono vere e proprie "palestrate" che mettono a dura prova tante attrezzature. Ammetto che erano giorni che desideravo testare le varie leccornie (passatemi il termine) di casa Caperlan per la pesca a feeder: ero emozionato all'idea di imbobinare i mobifili, toccarli, utilizzarli in pesca, tirare e ritirare prede, l'una dopo l'altra effettuando pompaggi estremi, con l'obiettivo di mettere alla prova ogni singolo articolo. E così è stato... Giunto sul luogo di pesca, mi accorgo di essere quasi solo. Un altro pescatore, anch'egli amante del marchio Caperlan, siede a due passi dalla postazione che ho individuato. Mi sistemo, monto la feeder chair, il rod rest, apro la canna da feeder, ci attacco il mulinello e chiedo all'amico di aiutarmi nell'imbobinare sia il monofilo in nylon, sia il Dyneema. Passano circa dieci minuti, armo canne e mulinello, mi dedico inoltre alla pastura sfruttando i pellet da 2 mm di casa Caperlan, ideali per l'occasione. È quasi tutto pronto. Mi sistemo sulla sedia da battaglia, lancio, appoggio la canna sul feeder rest e avvio degnamente la pescata, sicuro di avere al mio fianco il meglio per la pesca a feeder. Le abboccate non tardano ad arrivare. Prima una carpa di piccole dimensioni, poi un carassio extra large e ancora un pesce gatto. C'è bisogno di alzare la taglia, quindi provo a montare un terminale in Dynema, il Caperlan Braid 8x, innescando sull'amo un pellet scopex da 4 mm della linea Gooster. Qualche minuto di attesa e, finalmente, arriva la prima vera regina della giornata! La carpa si dimena, cerca di nascondersi sotto le ninfee, poi punta nei canneti. Il Caperlan Green Smoke è un alleato prezioso, infatti nonostante le sollecitazioni della preda, mi consente di forzare il pesce senza il rischio di rotture. Provo persino a dargli nuovamente filo e si arresta nel canneto. Credevo di averlo perso e, invece, attraverso un pompaggio laterale, riesco a tirarlo fuori dalla vegetazione e lo avvicino a riva. Una bella carpa regina, abbastanza scura, ha messo a dura prova l'intero sistema pescante ma il test è ben riuscito! Ritento con l'altra canna, che monta invece un mulinello imbobinato col Caperlan Line Resist Green. Realizzo il terminale, un mini-svolazzo di 20 cm circa, rigorosamente fluorocarbon. Carpette, pesci gatto, ma niente di impegnativo. All'improvviso però, mentre mi scappa una chiacchiera con il simpatico vicino, vedo la canna muoversi e finire quasi in acqua. Incredibile! Ferro istintivamente, rischiando quasi di spezzare l'esile terminale dello 0,18. Non accadono rotture, tutto procede regolarmente e ha inizio il secondo vero combattimento del giorno. Resistere alle zuccate è particolarmente impegnativo, ma non avverto minimo segno di cedimento nè da parte del Caperlan Line Resist Green, nè del Caperlan fluorocarbon. La lotta sta per terminare quando, avvicinatasi alla testa di guadino, la carpa riprende il largo e mi obbliga a concedere ulteriore vantaggio. Nell'istante precedente alla fuga, filo madre e terminale sono tesi come corde di un violino, al limite della resistenza. Eppure non cedono, non si spezzano, reggono il peso della cattura. Qualche altro pompaggio laterale e la carpa entra finalmente nella testa di guadino e, dopo averla slamata con cura, si lascia andare in una foto di rito.

Cos'altro aggiungere? Semplicemente che la linea di monofili Caperlan ha superato i test sul campo a pieni voti, si è dimostrata all'altezza delle aspettative e merita sicuramente una prova anche da parte vostra. Dove comprarla? Semplice, basta rivolgersi presso i punti vendita di Decathlon Italia oppure su www.caperlan.it . Buon divertimento e al prossimo test!

NEWS RECENTI
Pasture Caperlan per il Feeder Fishing

Pasture Caperlan per il Feeder Fishing

Negli scorsi mesi ho provato un intero set di prodotti per la pesca a ledgering a marchio Caperlan, linea dedicata alla pesca sportiva commercializzata da Decathlon Italia. Sono passato per canne, mulinelli, lenze, guadini, buffetteria, sedili ed anche esche. Mancava un ultimo tassello, alla combinazione di prodotti studiati per il feeder fishing. Sto parlando delle pasture, elemento fondamentale di questa pesca che fa della pastura (feed) il perno centrale. Approfittando di un sabato libero da impegni familiari, ho varcato le alpi e ho affrontato un laghetto di pesca sportiva in Veneto. Lo spot, conosciuto e spesso affollato da pescatori smaliziati, si è rivelato il miglior campo di prova dei prodotti Caperlan; questo perchè, complice l'astuzia delle prede e la variabilità del clima, è stato possibile valutare la bontà delle pasture con degne avversarie
Intervista a Pescanet su Superscommesse.it

Intervista a Pescanet su Superscommesse.it

Il sito SuperScommesse.it ha pubblicato recentemente un'intervista al sottoscritto, Marco de Biase, dedicata a Pescanet e alla passione per la pesca. Ringrazio pubblicamente il sito per lo spazio concesso e ho il piacere di condividere con tutti i lettori l'intero pezzo. Per leggerlo, cliccate sull'immagine oppure sul link sottostante. Buona lettura!   Intervista di Mattia Clementoni. Ci parli un po' del suo sito, cosa può trovare un appassionato di pesca sulle sue pagine?In Pescanet.it l'utente può trovare un'ampia scelta di articoli tecnici sulla pesca sportiva in mare e acque dolci, che spiegano nel dettaglio come p
Sport Sile, un punto di riferimento per la pesca

Sport Sile, un punto di riferimento per la pesca

Ad oggi la pesca sportiva annovera un numero sempre più alto di utenti ed appassionati che praticano quest’attività prevalentemente nel tempo libero all’insegna dello sport ma soprattutto del relax. I dati in continuo aumento di praticanti e tesserati, che secondo i più recenti dati forniti dall’Istat confermano la pesca sportiva all’interno delle prime cinque discipline maggiormente praticate in Italia, hanno generato effetti significativi relativamente ai campi dell’industria del turismo e delle normative internazionali: attualmente sono in crescita le strutture ricettive che per adeguarsi allo sviluppo di tale mercato effettuano, ad esempio, più frequenti richieste di concessione di zone di pesca a carattere turistico-promozionale, e allo stesso tempo aumentano i riferimenti alla pesca sportiva nei regolamenti comunitari europei volti a garantire che questa attivit&
TOP
Per contatti: info@pescanet.it - Privacy Policy - C.F. DBSMRC83B05L109F