Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...da 0

Spazio di discussione sull'English Style in mare e acque dolci.
Avatar utente
Marco_de_Biase
Amministratore
Messaggi: 9803
Iscritto il: 31/03/2011, 23:05
Località: Trento, Trentino-Alto Adige

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...d

Messaggio da Marco_de_Biase » 12/09/2017, 12:15

Giusto :mrgreen:
Marco de Biase
Direttore di Pescanet.it - Amministratore

www.pescanet.it -info@pescanet.it

Seguici anche su Facebook: https://www.facebook.com/pescanet
E su Instagram: https://www.instagram.com/pescanet.it/

alfplata
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/08/2017, 19:08

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...d

Messaggio da alfplata » 12/09/2017, 19:11

Marco_de_Biase ha scritto:
Giusto :mrgreen:
Per meglio dire: "Alieutica Democratica"
(In quel modo potrebbe sembrare che i nostri parlamentari si siano dati tutti alla pesca. Il che', pensandoci bene, non sarebbe poi così male :lol: ).

alfplata
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/08/2017, 19:08

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...d

Messaggio da alfplata » 16/09/2017, 17:55

Ossessionespigola ha scritto:
11/09/2017, 17:03
Ciao alfio.

Facci sapere appena ti arriva tutta la roba e proverai in pesca.
Come avrai notato esistono pasturatori specifici per la pesca a galleggiante che hanno il filo passante.... quelli con moschettone sono per pesca a fondo... lasciali perdere ;)
Scusa se non l'ho precisato prima ma l'avevo dato per scontato. Perdonami :roll:
Caro Vito, vista la tua "passione", sei la persona giusta per raccontarti di oggi. :o
In attesa che il buon Francesco di Piscor.it, come promesso, mi spedisca il mio corredino (ormai sono passati 14gg :evil: ), oggi sono stato di buon'ora al porto di Catania.
In banchina una sfilza di pescatori che si divertivano con le solite prede: orate, lecce stella, occhiate, etc. 200/300 gr.
Tra questi in un alea di mistero anche fisico, nessuno poteva avvicinarsi a meno di tre metri, si differenziano tre soggetti con i panieri pieni di spigole, in parte bottino della notte, che però continuavano a pescarne. Quelle e solo quelle, come se non esistessero altri pesci.
Ho assistito alla cattura di una spigola di 4,8 kg. e una di 3,5 kg. Il resto del paniere non sfigurava, nessuna al di sotto di 1,5/2 kg.
Ho cercato di estorcere informazioni precise sulla montatura utilizzata, inutilmente, ottenendo risposte palesemente false.
Pescavano con canne telescopiche tipo catana della Shimano o simili. Galleggiante wangler (tubetto 6/8gr) senza piombo, scorrevole, e con sotto un piccolo pasturatore con bigattini. Nel trave (diam.?), una brillatura di ca.30 cm. ma neanche l'ombra di un piombino. Il finale (diam.?) di circa due metri, montava un amo (del ?). Esca, alternavano bigattino e coreano.
A una mia precisa domanda sulla montatura, mugugnando, dichiaravano un finale del 12, e un amo del 18 (marca bibidibodi ???).
Tutto questo a me pare improbabile, visto anche l'assenza di altre prede, a parte quell'atteggiamento che non condivido. Quelle bestioline però le ho viste salire... :o
Che montatura, reale, pensi sia necessaria per quelle taglie e capace di tale selezione?
Il molo è in linea con la foce del porto, il punto di pesca ha fondo di circa 13/15 mt.
Stamani, alle 6.00, c'era un leggero vento che increspava la superfice, e una leggera corrente di fondo.
Insomma, fino alle 9,00 è stato uno spettacolo. Per pochi, ...questo si.
Un saluto

Avatar utente
Marco_de_Biase
Amministratore
Messaggi: 9803
Iscritto il: 31/03/2011, 23:05
Località: Trento, Trentino-Alto Adige

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...d

Messaggio da Marco_de_Biase » 17/09/2017, 20:04

alfplata ha scritto:
16/09/2017, 17:55
Tra questi in un alea di mistero anche fisico, nessuno poteva avvicinarsi a meno di tre metri, si differenziano tre soggetti con i panieri pieni di spigole, in parte bottino della notte, che però continuavano a pescarne. Quelle e solo quelle, come se non esistessero altri pesci.
Ho assistito alla cattura di una spigola di 4,8 kg. e una di 3,5 kg. Il resto del paniere non sfigurava, nessuna al di sotto di 1,5/2 kg.
Ho cercato di estorcere informazioni precise sulla montatura utilizzata, inutilmente, ottenendo risposte palesemente false.
Pescavano con canne telescopiche tipo catana della Shimano o simili. Galleggiante wangler (tubetto 6/8gr) senza piombo, scorrevole, e con sotto un piccolo pasturatore con bigattini. Nel trave (diam.?), una brillatura di ca.30 cm. ma neanche l'ombra di un piombino. Il finale (diam.?) di circa due metri, montava un amo (del ?). Esca, alternavano bigattino e coreano.
A una mia precisa domanda sulla montatura, mugugnando, dichiaravano un finale del 12, e un amo del 18 (marca bibidibodi ???).

Il molo è in linea con la foce del porto, il punto di pesca ha fondo di circa 13/15 mt.
Caro Alfio,
solo una mia considerazione: 5kg al giorno massimo di pesce, poi se uno porta a casa più roba è bracconiere.
Questo non va mai dimenticato.

Detto ciò, veniamo al mistero.

Dunque... Pescavano con canne telescopiche, quindi erano bolognesi forse da 6/7 metri.
Usavano un galleggiante straight , perchè parli di tubetto, il waggler è quello con la bombatura.
Ok, esistono "cannucce" senza piombo, da piombare. Si tratta di galleggianti non piombati, scorrevoli.
Il pasturatore sicuramente conteneva un minimo di piombatura, altrimenti il galleggiante non affonderebbe il necessario, rischierebbe di starare.
Brillatura di 30 cm, cosa intendi? La brillatura è un procedimento per la pesca all'inglese con pallettone. Quella lì? (cerca in Google).
Finale di 2 metri ci sta, OK.
Se usano un finale del 12 può starci un amo del 18: probabilmente era a gambo lungo.

Siccome parli di una profondità di 13/15 metri, trovo normale il voler effettuare una pesca ibrida con galleggiante all'inglese e pasturatore.

Da purista, ti direi che si può evitare questo "ibrido".
Io pescherei con un 4+4 bodied, con 4 gr di piombo sulla lenza, magari raggruppati con un bel bulk.
Poi pasturerei con palline di bigattini incollati misti a ghiaia sottile, che consentirebbe di far arrivare i bigatti sul fondo in velocità.

Bene, lascio spazio a Vito.
Parliamone ;)
Marco de Biase
Direttore di Pescanet.it - Amministratore

www.pescanet.it -info@pescanet.it

Seguici anche su Facebook: https://www.facebook.com/pescanet
E su Instagram: https://www.instagram.com/pescanet.it/

alfplata
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/08/2017, 19:08

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...d

Messaggio da alfplata » 18/09/2017, 1:39

Marco_de_Biase ha scritto:
17/09/2017, 20:04
alfplata ha scritto:
16/09/2017, 17:55
Caro Alfio,
solo una mia considerazione: 5kg al giorno massimo di pesce, poi se uno porta a casa più roba è bracconiere.
Questo non va mai dimenticato.

Detto ciò, veniamo al mistero.

Dunque... Pescavano con canne telescopiche, quindi erano bolognesi forse da 6/7 metri.
Usavano un galleggiante , perchè parli di tubetto, il waggler è quello con la bombatura.
Ok, esistono "cannucce" senza piombo, da piombare. Si tratta di galleggianti non piombati, scorrevoli.
Il pasturatore sicuramente conteneva un minimo di piombatura, altrimenti il galleggiante non affonderebbe il necessario, rischierebbe di starare.
Brillatura di 30 cm, cosa intendi? La brillatura è un procedimento per la pesca all'inglese con pallettone. Quella lì? (cerca in Google).
Finale di 2 metri ci sta, OK.
Se usano un finale del 12 può starci un amo del 18: probabilmente era a gambo lungo.

Siccome parli di una profondità di 13/15 metri, trovo normale il voler effettuare una pesca ibrida con galleggiante all'inglese e pasturatore.

Da purista, ti direi che si può evitare questo "ibrido".
Io pescherei con un 4+4 bodied, con 4 gr di piombo sulla lenza, magari raggruppati con un bel bulk.
Poi pasturerei con palline di bigattini incollati misti a ghiaia sottile, che consentirebbe di far arrivare i bigatti sul fondo in velocità.

Bene, lascio spazio a Vito.
Parliamone ;)
Caro Marco,
La tua considerazione non può che essere la mia. Ho smesso solo da pochi anni l'attività di pescatore apneista, per non esserlo. Ricordo ancora bene le regole e, soprattutto, l'etica del pescatore "sportivo".
Certo, per quanto riguarda gli "spigolatori", e' solo una mia opinione, non penso fossero animati, solo, da motivazioni sportive...

No. Non erano bolognesi. Al massimo misuravano 4/4,5 mt., e si, i galleggianti erano degli straight
( ho sbagliato, ma non mi mortificare :cry: . Non ora :? . Ricordati che ancora non ho mai pescato con questa tecnica), tarati con piombo inserito dentro il pasturatore, montato in linea sotto il galleggiante.
Brillatura: Dicasi Brillatura il raddoppio di filo a modo di treccia che serve principalmente per irrigidire un tratto della nostra lenza o della montatura e a evitare grovigli. (proprio questa qui').

"Finale di 2 metri ci sta, OK.
Se usano un finale del 12 può starci un amo del 18: probabilmente era a gambo lungo"

E qui' casca l'asino! questo e' quanto dichiarato da loro. Ma, tu ritieni veramente che possano essere misure reali? Una spigola di quasi 5 chili e' compatibile con questi armamenti, senza rompere?

"Da purista, ti direi che si può evitare questo "ibrido".
Io pescherei con un 4+4 bodied, con 4 gr di piombo sulla lenza, magari raggruppati con un bel bulk.
Poi pasturerei con palline di bigattini incollati misti a ghiaia sottile, che consentirebbe di far arrivare i bigatti sul fondo in velocità".

Anche io amerei farlo. Ho preso l'inglese a sezioni separate apposta. In quanto a pasturazione mirata ...lascia perdere, rischierei di colpire il galleggiante di qualcuno. Certo, almeno quel giorno, c'era la fila di galleggianti, come alle casse di un supermercato in giorno prefestivo :lol:
4+4, ce l'ho. 6+2, ce l'ho. 12-6, ce l'ho pure. Ho anche la trousse per la toilette del pesce quando arriva :lol:
Ho speso piu' soldi in accessori che per la canna e il mulinello :shock:
Il quesito principale che giro anche a vito:
Almeno di non trovarsi di fronte al campione Italiano, puo' un finale dello 0,12 e un amo dello 0,18 salpare una spigola di cinque chili?
S'e' fatto tardi. Buona notte. :roll:

Avatar utente
Ossessionespigola
Messaggi: 433
Iscritto il: 13/04/2013, 20:23
Località: Battipaglia (SA)

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...da 0

Messaggio da Ossessionespigola » 18/09/2017, 12:20

Alfio ti avevo risposto ieri ma era scaduta la sessione e ho perso il commento dovendo fare di nuovo il login :evil: :lol:

Comunque, ti ringrazio per la stima ma spigole di 4,8 kg non ne ho mai viste :lol:
Il nick è abbastanza vecchio :lol: :lol: :lol:

Veniamo a noi.
Concordo pienamente con quello che ha detto Marco.

A questo punto ti scrivo quello che avevo scritto ieri...
Giusto per parlare ti dico la mia.

Non esiste la montatura che ti permetta di insidiare solamente un tipo di pesce.
La cosa da fare è rimanere coerente con il movimento che la tua esca, insieme alla pastura, avrebbe se fosse libera.
es.: se inneschi una cozza aperta e peschi a mezz'acqua è chiaro che l'inganno è poco camuffato :lol:
Ci sono montature più o meno adatte ma poi dipende da tantissime variabili.
Detto questo...

La spigola in genere vuole un'esca meno statica rispetto ad altri tipi di pesce come le orate (!?)

La pesca all'inglese + pasturatore ti facilita sicuramente la pasturazione. Non dovrai preoccuparti di individuare la corrente, fare la montatura adatta, ecc.
Hai, però, una montatura molto statica ed è per questo che mettendo un terminale di 1,5/2 metri vai a rompere la rigidità data dal pasturatore. Il bigattino innescato si muoverà abbastanza libero nella zona pasturata.

Una volta sul fondo i bigattini patiranno meno l'effetto della corrente e resteranno più tempo in quella zona.

Per far arrivare i bigattini sicuramente sul fondo puoi pensare di incollarli con della ghiaia come ti ha detto Marco.
Anche qui sarà difficile sbagliare la pasturazione in quanto, dato che la corrente nel porto non è mai eccessiva, scenderanno, tutto sommato, perpendicolarmente.
Dovrai soltanto preoccuparti di creare una montatura ad hoc che ti permetta di pescare nei pressi del fondo. Potrai però fare, ad esempio, un mix di bulk + piccola spallinata ad aprire verso il terminale ( questa volta non c'è bisogno di farlo di 1,5/2 metri) in modo da entrare in pesca velocemente ma avere comunque una lenza più morbida nella parte terminale.
Questa soluzione ti permette di pasturare quando vuoi tu senza avere il pasturatore montato perennemente sulla lenza.

Quanto alle spigole:
Non so cosa possa significare avere una spigola di 4,8 kg in canna. Con uno 0.12 e un amo del 18 è fattibile tirarla su.
Tuttavia tirare una bestia di 5 kg da 15 metri di fondo non è cosa semplice ed immediata. :roll:
Quanto tempo hanno impiegato per tirarla su?
Ci sono dei pesci che nessuno riesce a catturare. Non è che sono più veloci o forti di altri pesci. È solo che sembrano sfiorati da una particolare grazia.

Ed Bloom

alfplata
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/08/2017, 19:08

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...da 0

Messaggio da alfplata » 18/09/2017, 14:40

Ciao Vito, lieto di rileggerti. Quanto raccontato, sembra stia assumendo toni da leggenda non voluti (ho, eventualmente, documentazione fotografica).
Chiariamo:
premesso che anch'io sono con voi d'accordo su tutta la linea;
premesso che la mia è solo curiosità per un accadimento, per me strano;
Premesso che ho monitorato, personalmente, quanto detto dalle ore 6,30 alle ore 9;
Tutto ciò premesso, sono altresì convinto, che le evidenze, dettate da tecniche e regole, consolidate, a volte vengono stravolte da incognite non conosciute.
Succedeva a me nella pesca in apnea. Quanto accadeva a -20 metri, lo sapevo io e il pesce. :D

"Non esiste la montatura che ti permetta di insidiare solamente un tipo di pesce."

Vero! Com'è vero che, in 3 ore, i tre, non hanno tirato su nessun pesce, dico nessuno, che non fosse una spigola. Sullo stesso molo, distanziati di 3 mt. l'uno dall'altro, una ventina di altri pescatori mettevano in guadino le solite prede. Una ogni 10/15 min.

"Con uno 0.12 e un amo del 18 è fattibile tirarla su.
Tuttavia tirare una bestia di 5 kg da 15 metri di fondo non è cosa semplice ed immediata. :roll:
Quanto tempo hanno impiegato per tirarla su?"

Quelle da me descritte, sono le montature standard di chi pesca in quel molo, compreso il pasturatore. Quella dei tre alieni, differiva solo per la presenza della brillatura prima del finale ma non giurerei sul diametro del filo e misura dell' amo dichiarato.
Per la pasturazione sul punto, non scherzavo nel dire che i galleggianti sembrano la fila in un supermercato. Il lancio dell' amo nello stesso punto, non è garantito.
La spigola di 4,8 kil. è stata tirata su dopo circa 20 minuti di combattimento. Una cosa strana... la frizione non è mai, o quasi mai, entrata in funzione.

Boh!?! Io la chiuderei qui. Anche perché, ancora, dopo 15 gg., non mi è arrivato nulla :?:
Un abbraccio.

Avatar utente
Ossessionespigola
Messaggi: 433
Iscritto il: 13/04/2013, 20:23
Località: Battipaglia (SA)

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...da 0

Messaggio da Ossessionespigola » 18/09/2017, 20:33

Alfio non volevo mettere in dubbio il tuo racconto, ci mancherebbe :)

Per quanto riguarda le montature è anche vero che in ogni momento, in ogni posto, si registrano abboccate diverse, per quantità e qualità, al cambiare della montatura.
Basta un niente e i pesci decideranno di abboccare all'uno o all'altro inganno!
Io in genere vado a pesca con un amico e difficilmente facciamo la stessa montatura.
Questo per poter capire prima come mangiano in quel momento.
Per questo ti consiglio, anche se stai da solo, di cambiare montatura in loco qualora non vedessi abboccate.

L'ultima pescata ho optato per un montatura da 1,5gr a bolognese con bulk e spallinata molto larga.
In caduta abboccavano le aguglie, sul fondo saraghi.
Un signore al mio fianco, pescando ad inglese, ha effettuato meno catture ma ha beccato un'oratella. L'orata vuole una montatura più statica e in quel momento quello con la montatura più adatta era lui evidentemente.

È chiaro che, ove presenti, i pesci mangino dove gli pare più conforme alle loro esigenze.
Ad esempio:
L'orata, che in genere trova il cibo sul fondo o sulle pareti, più frequentemente mangerà con un esca ferma li dove usualmente trova cibo. Difficilmente si troverà a mangiare in caduta o a rincorrere un esca che si muove per mezzo della corrente, magari a mezzo metro dal fondo. Sarebbe innaturale.
Però succede di beccarle anche a spinning su piccole gomme fatte lavorare sul fondo... in sostanza sono sparidi e all'occorrenza predatori.

Con la mia domanda volevo soltanto capire se t'avessero detto una bugia sul terminale.
Per quanto riguarda il fatto che la frizione non sia partita la vedo complicata. Può darsi usassero l'anti-ritorno...
Il tiro alla fune con una spigola di 5 kg non si fa neppure con uno 0.30 e amo dell'1 :lol:
Scherzi a parte potresti strapparla...

Beati voi, le spigole nel mio porto sono latitanti... :cry:
Ci sono dei pesci che nessuno riesce a catturare. Non è che sono più veloci o forti di altri pesci. È solo che sembrano sfiorati da una particolare grazia.

Ed Bloom

alfplata
Messaggi: 45
Iscritto il: 22/08/2017, 19:08

Re: Un pescatore con canna inglese, senza canna, da fare...da 0

Messaggio da alfplata » 18/09/2017, 21:26

Caro Vito, ciao.
Con la mia domanda volevo soltanto capire se t'avessero detto una bugia sul terminale.
Capirò l'arcano! Certo che capirò, da domani, o quando andrò, porterò colazioni e fiumi di caffè. Capitoleranno... :lol:
Beati voi, le spigole nel mio porto sono latitanti... :cry:
Anche qui, di solito. È una cosa strana. Due le motivazioni, una seria: hanno fatto lavori alla foce da recente;
un'altra romanzata: i vecchi pescatori indigeni, dicono che questa "passata", sia dovuta all'ingresso e allo stazionamento in porto di due grosse Corvette della nostra Marina :?: :roll:
Ed io, ancora, aspetto il mio "corredino".
Serena notte.

Rispondi