Pescanet.it - Blog di pesca sportiva in mare e acqua dolce

facebook
instagram
twitter
youtube
ULTIMI POST
Vacanza di Pesca all'Albergo Cavallino Bianco

Vacanza di Pesca all'Albergo Cavallino Bianco

Il Trentino è un autentico paradiso per la pesca. La moltitudine di fiumi, torrenti e acque offre notevoli possibilità di scelta al pescasportivo moderno. Pesca a mosca, spinning, trota torrente, pesca al colpo, trota lago, insomma c’è l’imbarazzo della scelta. Le acque sono ripopolate costantemente, controllate da guardiapesca effettivi e volontari, subiscono monitoraggi periodici contro bracconaggio e altre problematiche ambientali. Dinanzi ad una situazione di eccellenza come quella del Trentino, occorre solo scegliere una zona, informarsi sui permessi e ricercare un albergo che appartiene al circuito delle Trentino Fishing Lodge per scoprire una montagna di opportunità riservate agli amanti della pesca. È proprio quello che ho fatto recentemente: desideravo muovermi in territori inesplorati, pescosi, avventurosi. Sono sempre stato affascinato da una valle incantata, nel Trentino occidentale, conosciuta in tutta Italia per
Leggi tutto
L'estate al porto di Molfetta

L'estate al porto di Molfetta

Da bambino, con l'arrivo dell'estate, la banchina del porto di Molfetta diventava il rifugio dei miei desideri. Terminata la scuola, mi precipitavo a pesca e lo facevo in pantaloncini corti e maglietta. Erano giorni in cui il porto presentava uno spaccato di vita variopinto. Gente che passava la serata seduta alle panchine (o alla peggio, portandosi una sedia da casa - malcostume diffuso), chi camminava percorrendo il molo, chi aspettava la spigola dei sogni mirando il galleggiante luminoso. Il tempo e lo spazio erano due misure che perdevano il fondamento scientifico, perchè assumevano una connotazione melliflua: il tramonto e le maree scandivano l'arrivo della notte, mentre il faro e le banchine indicavano i confini di geografia appartenente ad un microcosmo chiamato "porto".  
Leggi tutto
Caro fiume Ofanto...

Caro fiume Ofanto...

Conobbi il fiume Ofanto nel 2001. Iniziai ad affrontarti seriamente nel 2006. Era l'unico vero fiume di Puglia assieme a tuo fratello, il Fortore. Mossi i primi passi con la tecnica della passata, che mi affascinava tantissimo e permetteva un contatto con l'acqua senza precedenti. Poi subentrò la pesca a fondo, per le opportunità che mi garantivi, infatti catturavo grossi carassi e carpe di buona dimensione. Ebbi modo di conoscere il tuo tratto finale, soprannominato da tutti "La Fiumara". Ti studiai a fondo e nacque un rapporto molto intimo, qualcosa di speciale tra me e Te. Quasi ogni domenica, da marzo a maggio, ci vedevamo a pesca. Preferivo restare solo con Te e chiedevo ai miei amici di porsi comunque a distanza. Ti fotografavo, ti osservavo e ascoltavo i tuoi suoni, i tuoi rumori. Decifravo silenziosamente il tuo carattere amichevole, sempre pronto ad accogliermi ogni volta che lo desiderassi. Mi ripagavi degli sforzi con carnieri di buon livello finchè,
Leggi tutto
Racconti di una pescata di mezza estate

Racconti di una pescata di mezza estate

Sin da piccolo sono sempre stato catturato dalla natura e dal suo rapporto con l’uomo, in particolare dalla pesca; per ore rimanevo immobile ad ascoltare gli affascinanti racconti di mio padre che, armato di pazienza, si è cimentato nell’ardua impresa di insegnarmi le tecniche base. Ogni volta che prendo all’amo un pesce, un brivido mi attraversa portandomi alla mente i ricordi più belli e più sinceri di questa passione. Circa due anni fa, sono venuta a conoscenza di una piccola associazione sportiva nelle vicinanze del Mantovano, luogo principale delle mie battute di pesca. Una scoperta quasi casuale che mi consente, al termine della scuola, di dedicarmi alla mia tecnica preferita: il ledgering. Dopo qualche sessione di prova, io ed il mio socio David procediamo all’iscrizione in questo “complesso” formato da due laghetti, uno di dimensioni medie e l’altro, utilizzato principalmente per il ripopolamento del pr
Leggi tutto
POST RECENTI
Carpe e Storioni al Laghetto La Fonte

Carpe e Storioni al Laghetto La Fonte

Erano settimane che non scrivevo più nulla sul mio blog. Gli impegni di pesca e l’estate che avanza non mi hanno concesso tregua, nemmeno per dedicarmi alla stesura di un racconto. Ma, per fortuna, è arrivata la settimana di Ferragosto, un vero e proprio toccasana per pianificare uscite di pesca volte al Big Fish. Avvertivo la voglia di pesci con dimensioni fuori dal comune, da pescare con una canne rigide, terminali al di sopra dello 0,20, pellet di buona dimensione e con un pizzico di pazzia che da tempo mi contraddistingue. Passato il temibile ponte di Ferragosto, complice l’assenza di traffico sulla A-22, ne ho approfittato per regalarmi qualche ora di puro divertimento in uno spot della provincia di Verona. Il famigerato Laghetto La Fonte (già recensito su Pescanet) è stato il teatro di una magnifica battuta di pesca che vorrei documentarvi nei dettagli, cattura per cattura, ora dopo ora.  
Leggi tutto
A ledgering con la Greys Prodigy TXL Specialist

A ledgering con la Greys Prodigy TXL Specialist

L’arrivo della primavera è da sempre un campanellino d’allarme per il mio istinto di pescatore. Una sorta di notifica, alla pari di quelle che scandiscono la nostra vita sui social network. Nella mia mente appare inesorabile il desiderio di tre pezzi, cime colorate, method feeder e anche di un pizzico di pellet. Per un attimo posso lasciare al palo le canne da spinning e da trota torrente per dedicarmi al ledgering, tecnica che durante l’inverno vede purtroppo una battuta d’arresto a caua della ridotta attività dei ciprinidi. Dopo un marzo inizialmente freddo ma conclusosi con giornate davvero calde, siamo passati ad aprile, davvero ballerino con temperature pressochè estive. Ne ho approfittato per testare il terreno dirigendomi in una riserva di pesca in Alto Adige, dove ho già avuto modo di pescare in passato ma con attrezzature leggermente sovradimensionate. Stavolta, invece, il mio desiderio era uno e solo: tentare la fortuna c
Leggi tutto
Carpe all'inglese in primavera

Carpe all'inglese in primavera

Le giornate si allungano, la temperatura sale, piante e alberi si riempiono di colori stupendi. Siamo in primavera, la mia stagione preferita. Da sempre amo la primavera e sono letteralmente innamorato dei colori di Aprile e Maggio. Preferisco questa parte dell'anno perchè concide con il risveglio di tutto: si ritorna a pesca in mare e acqua dolce, il pesce risponde bene ad esche e pasturazione, la quantità di luce è sicuramente maggiore rispetto a tutto il resto dell'anno. È un momento importante anche per i ciprinidi, prede che continuano ad emozionarmi anno dopo anno. La primavera, infatti, rappresenta il momento migliore per insidiarli con tutte le tecniche di pesca: roubaisienne, bolognese, pesca all'inglese, feeder, carp-fishing. Tra le tante preferisco concentrarmi su due specialità tipicamente british ovvero il feeder fishing e l'english style fishing, di cui vi parlerò quest'oggi.
Leggi tutto
Chi pesca a Capodanno, pesca tutto l'anno!

Chi pesca a Capodanno, pesca tutto l'anno!

Il 2015 lo ricorderò come l'anno più proficuo (in termini di pesca) della mia vita. Non mi era mai capitato di pescare così tanto pesce in mare e in acque dolce, neppure nel 2011, anno della nascita di Pescanet che sancì la mia consacrazione come pescatore e divulgatore nel mondo di internet. Desideravo tanto porre la ciliegina sulla torta ad un'annata spettacolare, sicuramente da incorniciare. E, ancora una volta, il fato o una congiuntura di eventi positivi, sono stati dalla mia parte. Approfittando della chiusura aziendale, ho ritagliato qualche giorno di vacanza in Puglia a Molfetta, a casa mia, dal 31 dicembre al 5 gennaio. Da un lato mi è dispiaciuto lasciare Trento, l'apertura della pesca alla trota sul fiume Adige il 1° Gennaio, le mie sciate e quant'altro mi lega alla città dove risiedo ormai da tre anni. Dall'altro, però, ammetto che la pesca al cefalo resterà sempre il mio primo amore, quindi be
Leggi tutto
Pasqua a pesca? Si, grazie!

Pasqua a pesca? Si, grazie!

Sin da quando ero bambino, l'arrivo della Pasqua era un'enorme fonte di gioia. Coincideva, in altre parole, con l'avvio della stagione di pesca in mare (o in acque dolci), perchè spesso cadeva in Aprile, mese ideale per riprendere a pescare dopo la lunga pausa invernale. Per anni ho cercato di mantenere la consuetudine della pescata a Pasqua, anche in caso di maltempo. Credo di esserci sempre riuscito, infatti non ho particolari ricordi di cappotti. È vero che c'è stata la Pasqua più fortunata e quella più avara di catture ma, tutto sommato, non c'è da lamentarsi visto il periodo di transizione meteorologica che, sicuramente, influisce sull'appetito dei pesci.    Quest'anno ho voluto ripetere la sana consuet
Leggi tutto
FILTRI
ARTICOLO PIU' LETTO
articolo più letto

Eging game alla seppia

Leggi tutto
ULTIMA NEWS
ultima news

Monofili Caperlan per il feeder fishing

Leggi tutto
ITINERARIO PIU' VISITATO
itinerario più visitato

Pesca a Trento sul Torrente Fersina

Leggi tutto
PRODOTTO DEL MESE
prodotto del mese

Tognini Pesca - Partner affidabile per la pesca

Leggi tutto
EBOOK DEL MESE
ebook del mese

2° Ebook di pesca sportiva - Inglese e Bolognese

Leggi tutto
Per contatti: info@pescanet.it - Privacy Policy - C.F. DBSMRC83B05L109F